Porta un asino in biblioteca

Un giorno, era Natale, Anna ricevette in regalo un teatro dei burattini. Fu un amore a prima vista tanto che la bambina avrebbe voluto diventare burattinaia. Cresciuta le restò la passione per il mondo delle favole.

Anna Lavatelli, camerese di nascita, è una delle più note e premiate scrittici italiane di storie per bambini. E’ stata lei ad aprire, il 6 ottobre alle 18.00, la nuova stagione dei Giovedì Letterari alla Sezione Novarese della Biblioteca Civica Negroni, presentando il suoi libro “L’asino che legge” (Piemme), in un incontro formativo e letterario per insegnanti, genitori e bambini.

Il programma dei Giovedì Letterari:
primo giovedì del mese – incontri con l’autore
6 ottobre – Anna Lavatelli con ‘L’asino che legge’ (Piemme)
3 novembre – Marco Scardigli con Celestina. Il mistero del volto dipinto (Mondadori)
1° dicembre – Antonio Ferrara con Diritti al cuore (Interlinea)

secondo giovedì di ogni mese – dedicato agli incontri tra storia e letteratura, tutti a cura di Anna Cardano.

terzo giovedì – Libroforum curato da Maria Adele Garavaglia. Dalle ore 16 discuterà di vari libri scelti mese per mese.
Il 20 ottobre appuntamento con Cuore di Pietra (Einaudi) di Sebastiano Vassalli.
quarto giovedì – incontri a tema storico, curati dall’Istituto Storico della Resistenza Fornara e dal direttore Giovanni Cerutti.

L’asino che legge – La storia
Nella biblioteca di Lucia non entra mai nessuno, perché per i bambini è troppo pericoloso attraversare da soli le strade caotiche della città. Finché un giorno la bibliotecaria incontra Serafino, un simpatico e mansueto asino, e le viene un’idea geniale: se non sono i bambini ad andare a cercare i libri, saranno i libri a cercare i bambini.

Chi è Anna Lavatelli
La famosa autrice per l’infanzia, è nata a Cameri, paese dove attualmente vive, si è laureata in Filosofia e ha insegnato per molti anni Lettere alle scuole medie. Inizia a dedicarsi alla letteratura per ragazzi nel 1986, cimentandosi con i generi più diversi ma sempre con un occhio rivolto ai problemi della società contemporanea. Svolge attività di animazione progettando percorsi didattici di invito alla lettura. Ha vinto molti premi tra i quali quello del Battello a Vapore nel 1993 e il premio Andersen nel 2005 come migliore autrice italiana con Bimbambel. (Interlinea).

Show CommentsClose Comments

Leave a comment