Fiera della Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto

Torna a Fontaneto d’Agogna la Fiera della Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto.
Vi raccontiamo il perché di questa Fiera.
Un tempo la cucina, soprattutto nelle campagne, si basava su prodotti locali.
Quando il boom economico ha cambiato le abitudini alimentari degli italiani, la coltivazione di molte varietà di frutta, verdura e cereali è stata abbandonata. Oggi invece si pone attenzione a quei prodotti tipici che si ritenevano perduti. Tra questi c’è la Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto.

È stata una coppia di giovani contadini a recuperare la semente presso alcuni anziani che ancora la producevano nei propri orti. I piatti della tradizione legati alla cipolla sono davvero golosi: la frittata di cipolle, la frittata rognosa con l’aggiunta di salame della duja; la rustìd? preparata con lombo e frattaglie di maiale cotti nelle cipolle, la cassola e la classica zuppa di cipolle.

Attualmente la cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto è presidio Slow Food, primo presidio nella provincia di Novara, e la coltivazione è affidata a diversi piccoli produttori, come da scelta della Pro Loco di Fontaneto, titolare del marchio, che ha preferito puntare sulla piccola produzione per preservare la qualità del prodotto rispetto alla quantità.

Il successo di questa operazione è stato tale che la Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto è oggetto di imitazione. Da qualche tempo si trovano in commercio false Cipolle di Cureggio e Fontaneto, non tutelate dal consorzio degli agricoltori.

Quando: 17/18 settembre
Dove: Fontaneto d’Agogna

Show CommentsClose Comments

Leave a comment