Rinasce l’orchestra di Borgomanero

Nei primi anni settanta, dalla volontà del poeta borgomanerese Battista “Batistòn” Poletti, nacque l’orchestra della Pro Loco di Borgomanero. Inizialmente fu diretta dal M° Marco Bertona, già direttore artistico della Banda Musicale della città, poi la guida passò al M° Teresio Morganti, altro grande professionista famoso per aver suonato stabilmente alla Corte dello Scià di Persia. Dalla collaborazione fra i due direttori, nacque il “Cantè Burbanelli” (Cantate borgomaneresi) l’inno alle bellezze e alle bontà cittadine.
Purtroppo, alla scomparsa di Battista Poletti e di altri personaggi importanti, l’Orchestra di Borgomanero cessò la propria attività.
Oggi però tornerà finalmente a vivere.

Ad annunciarlo è Roberto Barcellini, titolare della scuola di musica “Music.Art Academy” di Borgomanero. Racconta che stanno lavorando alla definizione della sezione ritmica.
A essa si affiancheranno la sezione degli ottoni e la sezione degli archi.
Ecco in tre punti tutto ciò che è bene sapere, dalle parole di Roberto Bacellini.

Chi può far parte dell’orchestra?
L’orchestra non è una prerogativa di una scuola di musica: potranno partecipare tutti coloro in possesso di un minimo di preparazione musicale e di pratica con lo strumento. Siamo consapevoli del fatto che non abbiamo una Banda Musicale da cui attingere talenti musicali. Ma siamo anche consapevoli del fatto che, sul territorio, esistono decine di talenti nascosti, non valorizzati, spesso e volentieri delusi dal fatto che non esiste un”ensamble” in cui esprimersi e quindi costretti a spostamenti anche importanti.

Perché avete deciso di ridare vita all’orchestra?
Vogliamo aggregare gli amanti della musica, valorizzare talenti, siano essi musicisti o cantanti, e vogliamo offrire alla nostra città un ulteriore motivo per essere orgogliosa dei nostri artisti, giovani o anziani, professionisti o semplici amatori. Pertanto ci mettiamo, già da ora, a disposizione della Pro Loco e dell’Amministrazione Comunale con spirito collaborativo, sperando ne nasca una riedizione aggiornata dell’orchestra attiva negli anni settanta. I nostri ragazzi attendono solamente una possibilità e noi siamo pronti a offrire loro visibilità. Ai cittadini garantiamo spettacolo e buona musica.

Chi sarà il nuovo direttore?
La direzione artistica è affidata al M° Claudio “Wally” Allifranchini (nella foto), arrangiatore e musicista in RAI. Una garanzia per un’ottima partenza. Tutti coloro che intendano partecipare o anche solo proporsi (musicisti, cantanti o coristi) saranno benvenuti. A tutti sarà offerta un’attenzione particolare e la possibilità di entrare nel magico mondo della musica orchestrale.

Per saperne di più, il numero di riferimento è 339.7107766

Show CommentsClose Comments

Leave a comment