Aprile al cineforum Vincent Vega

Siamo giunti ad aprile e prosegue senza sosta la programmazione del cineforum organizzato dall’associazione culturale Vincent Vega presso il Cinema Nuovo Multisala di Borgomanero.
Tre i film previsti in sala nel mese corrente. L’inizio dei rispettivi spettacoli è previsto alle 21.15. L’ingresso singolo ha il costo di 5€. L’abbonamento, valido per 27 film, ha un costo di 50€.

Il primo del film del mese, previsto in sala per martedì 9 aprile, è La kryptonite nella borsa, diretto dall’esordiente Ivan Cotroneo nel 2011 e tratto dal suo omonimo romanzo del 2007. Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma 2011, questo film narra la storia di Peppino Sansone, un bambino napoletano che vive in una famiglia alquanto bizzarra. Per distrarsi, Peppino frequenta gli zii Salvatore e Titina, le loro feste in discoteca e alle manifestazioni di carattere femminista alle quali spesso partecipano. Il migliore amico del bambino è tuttavia l’individuo più strano di tutti, ovvero suo cugino Gennaro. Il ragazzo, che appunto crede di essere Superman, muore improvvisamente, investito da un autobus. Peppino lo farà rivivere nel suo immaginario e, grazie alla sua “presenza”, riuscirà a capire un po’ meglio il difficile mondo degli adulti. Cinque candidature per il David di Donatello 2012 e tre per il Nastro d’Argento 2012 per il primo film di Cotroneo.

La zona ancora la Campania ma, nel secondo film in programmazione per questo mese, cambia il contesto. Là-bas – Educazione criminale, diretto da Guido Lombardi e realizzato nel 2011, parla infatti del giovane Yussouf che dall’Africa si trasferisce a Castel Volturno per cercare di costruirsi una nuova vita. Lo accoglie lo zio, che Yussouf scoprirà essere il capo di un clan africano di spacciatori. Assieme alle altre associazioni criminali di immigranti che operano nel casalese, questo clan è nel mirino della camorra che vuole tornare a essere l’unica realtà del territorio in materia di spaccio. Attratto dalla possibilità di fare carriera nel clan dello zio ma al contempo preoccupato per la tensione tra immigrati e camorristi, Yussouf sarà costretto a decidere tra la via dello spaccio, chiamata “via facile” dai suoi connazionali, o un lavoro onesto. Girato nel 2010, tra ottobre e dicembre, il film è tratto da una storia realmente accaduta. La proiezione di questo film è prevista per martedì 16 aprile.

Dall’Italia meridionale all’America settentrionale per il terzo e ultimo film di aprile, previsto per martedì 23. Moneyball – L’arte di vincere è un film del 2011, diretto da Bennet Miller e basato sul libro di Micheal Lewis, “Moneyball: The art of winning an unfair game”. Candidato in sei categorie ai Premi Oscar 2012, il film narra la storia di Billy Bean, general manager degli Oakland Athletics nella stagione 2001. Lui e il giovane Peter Brand, un intraprendente laureato in economia, riusciranno, grazie alle innovative teorie di quest’ultimo, a far crescere la squadra e a proiettarla verso il nuovo record dell’American League (20 vittorie consecutive). In chiusura del film si può leggere una nota a proposito di Bean, che avrebbe rifiutato una proposta d’ingaggio Boston Red Socks e di diventare con essa il general manager più pagato della Major League. Grazie alle teorie sue e del giovane Brand, i Red Socks hanno comunque vinto il campionato.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment