L’in…canto di Lesa

Il concerto è sempre un momento speciale durante le festività natalizie che sono ufficialmente incominciate. La corsa ai regali è iniziata, e per sopravvivere, senza farsi subissare dallo stress, a Natale è importante anche tirare il fiato e prendersi del tempo per se stessi per godersi il bello di una tradizione che non passa mai di moda. I concerti di Natale sono un must have dell’avvento, un appuntamento irrinunciabile i tradizionalisti più accaniti.

Cos’è

Un concerto di Natale di quelli che scaldano il cuore e regalano all’atmosfera un tono solenne.
Sabato 15 Dicembre due professionisti del mondo musicale riempiranno di gradevoli note la sala Manzoniana di Via Fontana in Lesa, romantica cittadella bagnata dalle acque del Lago Maggiore. Sarà l’occasione per scambiarsi gli auguri attraverso i suoni offerti dall’unione della voce suadente del soprano Elena Barakanova con le note del pianoforte delicatamente sfiorato dal maestro Mirco Godi che in…canterà i presenti.. Un duo dell’eccellenza, entrambi vantano un curriculum d’eccezione, per chi non conoscesse questi due personaggi vi fornisco qualche specificazione per comprendere al meglio la portata di questo imperdibile evento.


La Barakonova appena diciottenne già conseguiva il Diploma di canto con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Statale Superiore Musicale-Pedagogico “M.Glinka” nella sua città natale nel 1996. In seguito le viene conferita dal Presidente Boris Eltzinin in persona la prestigiosa borsa di studio del Ministero della Cultura della Federazione Russa, per perfezionare il suo talento canoro all’estero. Si trasferisce in Italia, qui i suoi studi musicali proseguono presso il noto Conservatorio Statale di Musica Giovanni Verdi di Milano. Nella città meneghina consegue il Diploma in Canto e ancora una volta conclude i suoi studi con il massimo dei voti e il pregio della lode. Intraprende dunque la propria attività artistica in maniera brillante, facendosi conoscere a livello internazionale e lavorando presso le più prestigiose istituzioni, diventando la protagonista dei teatri più rinomati italiani come Bologna, Bolzano, Como, Bergamo, Firenze, Busseto, Piacenza in Italia, e internazionali come l’Opera Nazionale di Lione, l’Opera di Nizza, il National Theatre di Windhoek, il Sunnyside Opera House di Cape Town, il Teatro “Coliseo” di Buenos Aires, il Teatro Nazionale dell’Opera de Strasbourg, il Wexford Festival Opera in Irlanda, “The National Opera” of Denmark., il Teatro dell’Opera di Bilbao, l’Opera Obliqua, lo Stand de Moutier in Svizzera e l’Accademia Chigiana di Siena. Recentemente ha anche debuttato nell’Opera di Monteverdi interpretando il ruolo di Euridice de “L’Orfeo” e presso il Teatro “Hermitage” di St .Pietroburgo. Infine è stata la protagonista del Festival MiTo, Settembre Musica. Un curriculum eccellente che non lascia molto altro da aggiungere, dice già molto sulle capacità e competenze canore del soprano russo.


Anche Mirco Godio, vanta esperienze di tutto rispetto. Dopo essersi diplomato con la lode presso il Conservatorio «Guido Cantelli» di Novara con V. Cerutti, ha partecipato a concerti per: Società dei Concerti di Milano, Società Musicale Europea Lirico-Concertistica di Milano, Settembre Musica di Torino, il Teatro Coccia di Novara, l’ Auditorium RAI di Torino, Amici della Musica di Novara, il Teatro Piccolo Regio di Torino, il Teatro di Asti, e non solo. Ha collaborato ai corsi di: V. Zeani; R. Kabaiwanska, F. Corelli; A. Kraus, E. Dara, C. Desderi e presso l’Accademia di C. Bergonzi a Busseto. Dal 1991 é pianista del Teatro Coccia di Novara e dal 2000 al 2003 pure per il Teatro Regio di Torino.

Ha svolto attività didattica come accompagnatore al pianoforte presso i Conservatori di Novara e Torino.
Il programma prevede l’esecuzione dei brani di G. Puccini “Valzer di Musetta” (da Boheme), “Sole e amore”; di G. Donizetti “Il barcaiolo” e “So anch’io la virtù magica” (da Don Pasquale), da I Vespri Siciliano di G. Verdi “Mercé dilette amiche”, Notturno op. 9 n. 1 per piano di F. Chopin, dalla nota opera di G. Rossini Il Barbiere di Siviglia “Una voce poco fa”, C. Debussy “L’ame évaporée et souffrante”, C. Debussy Claire de lune assolo di pianoforte, per poi passare a sonorità tipiche natalizie quali di A. Adam “Cantique de Noel”, “Stille Nacht” di F. Gruber e “White christmas” di I. Berlin.


L’appuntamento è per le ore 17,30 per scambiarsi gli auguri godendo di questo concerto, attraverso il quale l’amministrazione vuole far giungere a tutti i cittadini gli auguri per un Buon Natale
Buon ascolto dunque a chi sarà presente a questo appuntamento che commemorerà Giuseppe Tassara.

Perché partecipare

Per entrare nello spirito natalizio, per scambiarsi gli auguri di Natale, per sentire fondersi la voce di un soprano internazionale con le note delicate del pianoforte e per scambiarsi sulle rive del lago.

Ideale per…

Chi ama vivere il Natale nella sua veste più tradizionale e significativa; chi vuole vedere riflesse sulle acque del Lago Maggiore le decorazioni luccicanti.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment