Fockstock 2012

C'era una volta, nel lontano 1969, in una piccola città rurale americana, un grande festival di arte e musica che inneggiava alla pace ed era pieno di gente con i capelli lunghi lunghi. 
Quel festival avrebbe dovuto essere una piccola cosa di provincia, ma accolse inaspettatamente oltre 400mila persone e face diventare Woodstock, quel festival, una sorta di leggenda.
A parecchi anni e a parecchi chilometri di distanza, Novara si prepara a ospitare un piccolo festival musicale dedicato a pace, amore e… nebbia! E' il Fogstock 2012

Cos'è
Il Fogstock 2012 è un piccolo festival autunnale che si svolgerà a Novara al Circolo Big Lebowski venerdì 16 e sabato 17 novembre. L'ingresso è gratuito per chi possiede la tessera del circolo.
Ci sarà tanta musica con dj set d'eccezione dal Novara Jazz, tanta cultura con aperitivi letterari e poesia, tanto di cui saziarsi grazie a vin brulé, prodotti locali e castagne e tanto per cui sorridere: tute spaziali, vestiti colorati, fiori.
Gli organizzatori si raccomandano di sottolineare che ci sarà molta nebbia e sono molto contenti delle previsioni che vedono la città avvolta dal manto biancastro che tanto ci è familiare in questa stagione. 😉
Il Fogstock comincia sia venerdì sia sabato alle 19, con aperitivo a base di vin brulé e prodotti locali e continua con musica e incontri.
Venerdì 16 la serata sarà in compagnia dei 12 Apostrofi con un reading musicale, del cantante, cantautore e poeta novarese Elia il Merlo accompagnato dalla sua chitarra e dei Mascara, quintetto varesino che suonerà "L'amore e la filosofia", il proprio album di debutto. Seguirà il dj set di Riccardo Cigolotti e Dj spanna che arrivano direttamente dal Novara Jazz.
Sabato 17 invece apriranno la serata le poesie e la musica di Marco Spotti e Yuri Astolfi, seguiti dal cantautore Carlo Zeta e dalla musica di ispirazione indie e pop di Barbara Cavalieri. A sera fatta, entrano in scena gli ormai celebri Il Disordine delle Cose e la festa si conclude con il dj set di Dj Marvin, dedicato agli anni Sessanta e alle "vecchie glorie".

Perché partecipare
per entrare a suon di musica nell'atmosfera piena dell'autunno, scoprire nuove sonorità e conoscere alcuni dei talenti della nostra bella e nebbiosa provincia

Ideale per…
chi ama la musica dei cantautori e la poesia, chi cerca nuove sonorità e nuove forme di espressione artistica, chi trova che la nebbia depositi un velo di magia sulle cose, chi non vede l'ora di indossare una tuta spaziale, chi si sta ancora chiedendo cosa voglia dire, su Twitter, #welovefogstock.

Per i curiosi, ecco un brano de Il Disordine delle Cose, che suoneranno sabato sera

Show CommentsClose Comments

Leave a comment